×
×
Document
Artrosi di Anca e Ginocchio: Il ruolo dell’Esercizio Terapeutico e dell’Attività Fisica.

Artrosi di Anca e Ginocchio: Il ruolo dell’Esercizio Terapeutico e dell’Attività Fisica.

L’osteoartrite è una delle cause principali di disabilità. L’osteoartrite al ginocchio affligge circa 250 milioni di persone nel mondo, molte delle quali sono in età lavorativa al di sotto dei 65 anni.
L’osteoartrite è il principale impedimento alla pratica dell’’attività motoria a causa del forte dolore.

La soluzione? Non è una pillola, né una iniezione e né chirurgia!
L’Esercizio Terapeutico!

L’esercizio terapeutico è sicuro ed efficace nella gestione e nel management dell’osteoartrite.

In più di 50 trial clinici randomizzati nell’artrite di ginocchio e 10 nell’artrite di anca viene dimostrata l’efficacia dell’esercizio è efficace nella riduzione dei sintomi e della disabilità. L’esercizio risulta essere addirittura efficace quanto gli antinfiammatori non steroidei e da due a 3 volte più efficace del paracetamolo (Tachipirina) nella riduzione del dolore di ginocchio.

Come un analgesico, l’effetto dell’esercizio deve essere opportunatamente dosato e distribuito per essere clinicamente efficace. L’esercizio, inoltre, non risente degli effetti collaterali come avviene con l’uso dei farmaci.

Successivamente sono elencati gli esercizi da effettuare secondo il grado di raccomandazione della ricerca scientifica.

  1. Esercizi di tipo aerobico, contro resistenza o esercizi per il controllo neuromuscolare
  2. Idrochinesiterapia
  3. 12 sessioni di esercizi supervisionati da 30 a 60 minuti per 6 settimane
  4. Incoraggiare ad aggiungere 1 o 2 sessioni per settimana per velocizzare i risultati in particolar modo riguardo la forza
  5. Estendere il programma anche oltre le 12 settimane
  6. Insegnare al paziente a rispettare i tempi e l’aderenza al trattamento
  7. Fornire sufficienti spiegazioni riguardo le possibili riacutizzazioni del dolore ed eventuali infiammazioni.

La supervisione degli esercizi è particolarmente importante in quanto permette al terapista di aggiustare i livelli e i tipi di esercizio basati sulla risposta individuale e sulla performance.

La Visual analogue scale può essere utilizzata per supervisionare il paziente durante l’esercizio.


È stato riscontrato che 12 sessioni di esercizi supervisionati riducono la sintomatologia per quanto riguarda i deficit di forza e l’atrofia muscolare per il deterioramento artrosico.

Dagli studi è emerso che 3 o più sessioni di terapia sono più efficaci rispetto a sole 2 sessioni per settimana per l’osteoartrite di ginocchio.

Secondo l’American College of Sports Medicine, per evitare deficit di forza, sono sufficienti 2 sessioni per settimana, da 2 a 4 sets di 8-12 ripetizioni con una intensità dal 60% al 80% aggiungendo anche sessioni di forza con 1RM (ripetizione massima)

Le linee guida attuali raccomandano circa 150 minuti moderate o 75 minuti di vigorosa attività fisica per settimana. L’esercizio fisico è fondamentale per le persone affette da osteoartrite, infatti coloro che svolgono una vita sedentaria rischiano di aumentare il numero di comorbidità e di declino funzionale fino ad arrivare ad un aumento dei costi che gravano sul Sistema Sanitario Nazionale.

L’esercizio deve essere adattato ad ogni tipo di paziente, una camminata di 150 minuti per settimana potrebbe non essere tollerabile per chi soffre di osteoartrite al ginocchio, tuttavia attività come la bicicletta o il Nordic Walking potrebbero essere tollerate meglio. Consigliare 10000 passi al giorno potrebbe essere sufficiente per scongiurare tutte le comorbidità secondarie.
La riduzione dell’attività fisica nelle persone con Osteoartrite potrebbe portare ad un aumento del Body Mass Index (BMI). Nelle persone con artrosi al ginocchio, infatti, una riduzione del 5% del peso comporta un grande miglioramento nelle limitazioni funzionali oltre che nella componente dolorifica.
Includere nell’attività fisica anche l’esercizio terapeutico può inoltre migliorare la funzione degli arti inferiori, la velocità della deambulazione e permettere al paziente di gestire al meglio il proprio problema.

L’esercizio Terapeutico rappresenta la prima linea di trattamento in molte condizioni.
L’inattività fisica è la causa di molte patologie e disturbi.

Infiammazione

Non è una patologia ma è strettamente collegata all’Osteoartrite e alla Comorbidità.
Se è persistente può essere collegata ad un alto rischio cardiovascolare e alla predisposizione ai disturbi del metabolismo e deperimento muscolare.

Problemi cardiovascolari

È altamente risaputo che l’esercizio fisico e l’sercizio terapeutico prevengono l’insorgenza di disturbi cardiovascolari prevenendo sia la formazione di massa grassa, sia a mantenere il sistema cardiovascolare allenato.

Diabete di tipo 2



Il circolo vizioso dell’infiammazione cronica. Nell’Osteoartrite, l’infiammazione locale della membrana sinoviale del ginocchio o dell’anca può portare ad una infiammazione sistemica che può predisporre ad insulino resistenza, dislipidemia, disfunzione endoteliale, ateroslcerosi, neurodegenerazione, atrofia muscolare e anemia. La mancanza di attività fisica può causare un accumulo del grasso viscerale ed accelerare i disordini metabolici, l’aterosclerosi e lo sviluppo di patologie croniche.

Disturbi cognitivi e neuropsichiatrici

L’osteoartrite costituisce un fattore indipendente per la demenza infatti l’attività fisica diminuisce il rischio di deterioramento cognitivo. L’attività fisica, inoltre, riduce anche il rischio di un aumento dei disturbi neuropsichiatrici nelle persone con demenza.
Anche per quanto riguarda lo stress, la depressione e altri disturbi mentali, l’attività fisica costituisce un mezzo per poter far fronte all’ansia e al declino cognitivo.

L’educazione e la formazione del paziente

Insegnare al paziente la corretta attuazione degli esercizi prescritti è fondamentale.
Le giuste informazioni e nozioni riguardo la patologia trasmesse da parte del Fisioterapista permetteranno al paziente di poter prevenire al meglio le eventuali ricadute ed esacerbazioni del dolore.

Bibliografia
Skou ST, Pedersen BK, Abbott JH, Patterson B, Barton C. Physical Activity and Exercise Therapy Benefit More Than Just Symptoms and Impairments in People With Hip and Knee Osteoarthritis. J Orthop Sports Phys Ther. 2018 Jun;48(6):439-447. doi: 10.2519/jospt.2018.7877. Epub 2018 Apr 18. PMID: 29669488.