×
×
Document
L’esercizio fisico e il dolore muscoloscheletrico

L’esercizio fisico e il dolore muscoloscheletrico

Il dolore muscoloscheletrico/miofasciale rappresenta un disturbo diffuso nella popolazione mondiale e comporta un’enorme spesa sanitaria per il Servizio Sanitario Nazionale.
Numerose sono le terapie farmacologiche e riabilitative che vengono somministrate nella gestione di questo problema, tuttavia poche risultano efficaci realmente e nel lungo termine.

In una Revisione Sistematica di Ottobre 2020 è stato analizzato l’effetto dell’esercizio fisico nel dolore muscoloscheletrico e, nei 24 trial clinici randomizzati selezionati, è stato riscontrato che l’esercizio può essere di valido aiuto nella gestione dell’intensità del dolore miofasciale, sul Pressure Pain Threshold* e sul Range of Motion*.

Quali sono gli esercizi consigliati?

Lo studio in questione non chiarisce in maniera specifica quali possano essere i migliori esercizi.

I trial clinici randomizzati scelti includono:

  • Esercizi di tipo aerobico
  • Esercizi di forza
  • Esercizi isometrici
  • Esercizi propriocettivi
  • Esercizi posturali, di coordinazione e di stabilizzazione

In letteratura scientifica si sta affermando sempre di più l’importanza dell’esercizio fisico; risulta assolutamente necessario includerlo nella terapia riabilitativa e considerarlo come cardine principale della buona riuscita del percorso terapeutico.

Il Fisioterapista deve assolutamente conoscere gli effetti che possono produrre i singoli esercizi ed adattarli ad ogni singolo paziente variando il volume e l’intensità. Il paziente, d’altro canto, dovrà essere consapevole che la gestione del dolore dipende in gran parte dal proprio impegno, dalla propria costanza e dalla completa aderenza al trattamento riabilitativo.

L’esercizio fisico è un farmaco, saperlo somministrare e dosare richiede una competenza teorica e tecnica non solo dell’esercizio in sé, ma anche una conoscenza neurofisiologica del dolore e dei meccanismi di cronicizzazione.

*Pressure Pain Threshold = definita come la minima forza applicata per generare dolore.
*Range of Motion = grado di movimento di un’articolazione

Bibliografia
María José Guzmán-Pavón, MSc, Iván Cavero-Redondo, PhD, Vicente Martínez-Vizcaíno, PhD, MD, Rubén Fernández-Rodríguez, MSc, Sara Reina-Gutierrez, MSc, Celia Álvarez-Bueno, PhD, Effect of Physical Exercise Programs on Myofascial Trigger Points–Related Dysfunctions: A Systematic Review and Meta-analysis, Pain Medicine